Alimentazione estiva per i bambini: i consigli dei Pediatri

Consigli per la salute dei bambini durante l’emergenza covid-19
27 April 2020
Show all

Alimentazione estiva per i bambini: i consigli dei Pediatri

La SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale) fornisce alcune indicazioni utili sulla corretta alimentazione per bambini durante i mesi più caldi dell’anno.

Adottare un’alimentazione sana significa assicurarsi che la qualità degli alimenti e la loro combinazione e preparazione siano adeguate. E’ importante suddividere l’apporto calorico giornaliero in 4-5 pasti: colazione (20% dell’apporto energetico giornaliero), pranzo (40%), merenda (10%), cena (30%).

La colazione deve essere ricca e composta da latte oppure yogurt (fonti di calcio), cereali come pane, fette biscottate, biscotti integrali e frutta fresca di stagione.

Il pranzo e la cena devono saziare ed essere pasti completi: si consiglia il consumo di primo e secondo piatto in porzioni adeguate per età con una porzione di verdura e una di frutta per concludere il pasto. Visto il periodo estivo si può infine preparare come piatto unico un’insalata di cereali (miglio, quinoa, farro, orzo o pasta di grano meglio integrale) con pezzettini di pesce, legumi, formaggio morbido oppure prosciutto cotto e verdura cotta a vapore”. Ogni giorno si dovrebbero assumere 4-5 porzioni tra frutta e verdura di stagione; i metodi di cottura devono essere semplici (al vapore o al forno); come condimento deve essere utilizzato olio d’oliva extravergine.

L’insieme dei fuori pasto (spuntino della mattina e merenda del pomeriggio), soprattutto nei bambini in età scolare, rappresenta complessivamente una quota significativa dell’apporto di energie e di nutrienti e quindi può contribuire in maniera rilevante agli squilibri quantitativi e qualitativi della razione alimentare totale giornaliera. Per contro, le merende e i fuori pasto in genere, se scelti con attenzione, concorrono ad equilibrare e si integrano perfettamente con l’alimentazione dei ragazzi e vanno perciò considerati come una parte importante delle abitudini alimentari quotidiane. La scelta deve dunque riguardare alimenti che contengono soprattutto zuccheri complessi (carboidrati) a basso indice glicemico (fonti di energia), proteine (per la costruzione dell’organismo), vitamine e fibre alimentari (che forniscono maggiore “senso di sazietà”), senza esagerare con i grassi, in particolare con quelli saturi. Gli alimenti possono essere scelti tra frutta di stagione, yogurt parzialmente scremato, latte con biscotti (meglio biscotti secchi integrali), frullati di frutta fresca, pane con la marmellata oppure con olio e/o pomodoro. Dolci e gelati dovrebbero essere assunti in estate circa due volte a settimana. Soluzione interessante per i bambini sono i gelati alla frutta che presentano un basso apporto calorico.

Bisogna infine bere molta acqua ed evitare l’eccessiva assunzione di bevande gasate zuccherate, preferendo l’acqua naturale a temperatura ambiente (assunzione adeguata 1600 ml/die 4-6 anni, 1800 ml/die 7-10 anni, 2100 ml/die maschi e 1900 ml/die femmine 11-14 anni).

Fonte: SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale)

Comments are closed.